News

  • Poi non ci lamentiamo... Export armi 2017: oltre 10 miliardi di autorizzazioni in maggioranza verso le aree critiche del mondoResa pubblica la Relazione al Parlamento prevista dalla legge 185/90: 10,3 mld€ di autorizzazioni e 2,7 mld€ di trasferimenti definitivi nel corso del 2017 Ai vertici della classifica dei Paesi destinatari di autorizzazioni il Qatar, seguito da Regno Unito, Germania, Spagna, USA e Turchia. Oltre il 57% delle vendite a Paesi non EU e non NATO.Fonte: Rete Italiana per il Disarmo E’ stata resa nota al Parlamento nei giorni scorsi la Relazione governativa sull’export italiano di armamenti prevista dalla legge 185/90, condati riferiti al 2017. Per il secondo anno consecutivo le autorizzazioni rilasciate superano, comprendendo anche le intermediazioni ...
    Inviato in data 18 mag 2018, 10:48 da Cultura della Pace
  • Cosa accade a Myanmar? Myanmar, non solo Rohingya: si riaccende il conflitto nel KachinSul sito www.unimondo.org un articolo di Francesco Maria Cricchio di Pressenza.com mette la lente di ingrandimento sul paese orientaleNell’ultimo anno, l’attenzione mondiale è stata – comprensibilmente – rivolta alla questione della minoranza musulmana Rohingya, con poco meno di un milione di persone costrette ad emigrare in Bangladesh a causa della pulizia etnica operata dall’esercito nazionale. Allo stesso tempo però, un’altra minoranza etnico-religiosa sta facendo i conti con la violenza perpetrata dal cosiddetto “Tatmadaw”, l’esercito birmano. Si tratta dei Jingpo, una popolazione che conta circa duecentomila individui e che risiede nella regione del Kachin, nel Myanmar settentrionale. Questa minoranza, di religione cristiana, è ...
    Inviato in data 18 mag 2018, 10:43 da Cultura della Pace
  • Gaza: situazione drammatica Dopo le uccisioni e i ferimenti illegali dei manifestanti di Gaza, necessario embargo sulle armi a IsraeleSul sito www.aadp.it un articolo di Amnesty International sulla situazione a GazaSulla base delle sue recenti ricerche, Amnesty International ha concluso che nel corso delle proteste della “Grande marcia del ritorno”, a Gaza l’esercito israeliano ha ucciso e ferito manifestanti palestinesi che non costituivano alcuna minaccia imminente.Nel corso delle proteste dei venerdì, iniziate il 30 marzo, i soldati israeliani hanno ucciso 35 palestinesi e ne hanno feriti oltre 5500, in alcuni casi arrecando intenzionalmente danni potenzialmente letali.Pertanto, Amnesty International ha rinnovato la sua richiesta ai governi affinché, dopo la sproporzionata risposta alle manifestazioni nei pressi della barriera ...
    Inviato in data 3 mag 2018, 10:28 da Cultura della Pace
  • Armi attive Cresce la spesa militare mondiale: nel 2017 è di 1.739 miliardi di dollariPubblicati i dati SIPRI con stime che evidenziano una crescita dell’1,1% rispetto all’anno precedente.Sul sito www.disarmo.org un articolo sul dossier SipriFonte: Rete Italiana per il Disarmo Le spese militari mondiali crescono dell’1,1% in termini reali, superando nel 2017 il muro dei 1.700 miliardi di dollari con una valutazione fissata a 1.739 mld US$ pari al 2,2% del PIL mondiale (230 dollari pro capite). Lo certificano le stime del Sipri, l’istituto svedese di ricerca sulla pace, diffuse oggi e relative alla spesa per eserciti ed armamenti di tutti gli Stati del mondo. La leggera ...
    Inviato in data 3 mag 2018, 10:17 da Cultura della Pace
  • Donne di pace Donne in difesa dell’ambiente, che non accettano di stare in silenzio Sul sito www.serenoregis.org un articolo di Jessica Olson sull'impegno delle donne per la paceQuando delle donne, in ogni parte del mondo, prendono la parola per difendere il pianeta e le sue comunità, spesso lo fanno mettendo a rischio la propria sicurezza personale,  e devono fare i conti con minacce e intimidazioni.  Il sessismo, spesso accompagnato dal razzismo, rende le donne dei facili bersagli. Per questo desidero dedicare un pensiero particolare a tre incredibili donne che hanno rifiutato di stare zitte.Ogni anno il Giorno della Terra offre l’opportunità di celebrare il nostro movimento e di confermare il nostro impegno nell’azione.  In un ...
    Inviato in data 3 mag 2018, 10:11 da Cultura della Pace
  • Finanziare la pace Global Campaign on Military Spending (GCOMS)Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta! Agisci!Dichiarazione internazionale in occasione dei “Global Days of Action on Military Spending 2018” Sul sito www.disarmo.org la campagna per la diminuzione delle spese militariFonte: Global Campaign on Military Spending (GCOMS) - Rete Italiana per il Disarmo Il mondo è troppo armato e la pace è sottofinanziata. Questa affermazione è oggi purtroppo più vera che mai. Uno dei compiti più urgenti per tutte le Nazioni nei prossimi anni è lariduzione della spesa militare.Il cambiamento climatico e il riscaldamento del pianeta causato dall’uomo sono problemi giganteschi che avranno effetti devastanti su gran parte della popolazione mondiale. Le strategie politiche che ...
    Inviato in data 26 apr 2018, 09:39 da Cultura della Pace
  • Carcere civile Un anno in carcere. E' online il nostro nuovo rapporto Ieri abbiamo presentato "Un anno in carcere", il XIV rapporto di Antigone sullo stato delle carceri italiane. Sul sito www.antigone.it la situazione del carcereAl suo interno raccontiamo cosa abbiamo visto in un anno di visite del nostro Osservatorio negli istituti di pena. Abbiamo girato anche dei video, liberamente consultabili in una delle sezioni del rapporto. Oltre ai dati e alla loro analisi, abbiamo scelto di raccontare alcune storie legate agli eventi critici che avvengono in carcere.   Anche quest'anno il rapporto è on-line e gratuito.Buona lettura, dunque. E buona visione.   Qui potete trovare la cartella stampa con tutti i dati del rapporto
    Inviato in data 26 apr 2018, 09:34 da Cultura della Pace
  • Dove sono i pacifisti? Scoop: vi diciamo dove sono i pacifistiOggi il movimento pacifista e nonviolento è maturo e non si fa dettare l’agenda politica dai titoli di giornale, ma segue una propria strategia, conduce le proprie campagne, costruisce e allarga reti di relazioni, agisce dentro i conflitti reali, pur scontrandosi con l’indifferenza o l’ostilità della politica e la grande difficoltà a trovare interlocutori nelle istituzioni.Sul sito www.azione nonviolenta.it la presa di posizione riguardo la guerraVenerdì 13 aprile in Piazza Santi Apostoli a Roma abbiamo tenuto una conferenza stampa per presentare  l’appello “Cessate il fuoco!” che ha avuto l’adesione di oltre 100 organizzazioni, tra associazioni, sindacati, partiti, comitati, gruppi e singole persone, segno di ...
    Inviato in data 19 apr 2018, 09:27 da Cultura della Pace
  • Agonismo e violenza E non fare all'altro...Una collaborazione con il Dott. Klaus von Lorenz ci porta a ospitare questa serie di articoli che vi proponiamo"Agnello che togli i peccati del mondo...!" Frase spesso utilizzata, sia per invocare che per augurare la pace, ma della quale ci è precluso il suo reale significato. Il contenuto descrive quell'azione che veniva eseguita, nei paesi dove nacque il monoteismo, quale forma esecutiva d'una confessione collettiva. Gli abitanti d'una comunità si radunavano, in occasione d'una certa festività, nel piazzale del paese e, ponendosi in cerchio, guardavano verso quell'ariete che veniva piazzato al centro dell'area. Ogni singola persona aveva l'obbligo di avvicinarsi, a turno, a detto animale dinanzi al ...
    Inviato in data 16 apr 2018, 06:59 da Cultura della Pace
  • Robot senza anima E’ ormai necessario un Trattato internazionale per vietare i “Killer robots”Gli Stati si incontrano per la quinta volta in sede ONU per discutere di armi completamente autonomeSul sito www.disarmo.org un articolo che riguarda l'armi robotizzateFonte: Campaign to Stop Killer Robots - Rete Italiana per il Disarmo Sta ormai scadendo il tempo concesso ai Governi per riuscire ad impedire lo sviluppo di sistemi d'arma capaci di selezionare gli obiettivi e procedere da soli con un attacco, senza un controllo umano significativo. E’ questa la posizione espressa oggi dalla Campagna “Stop Killer Robots” (di cui fa parte anche Rete Italiana per il Disarmo) a margine del quinto incontro che la “Convenzione sulle armi convenzionali” (CCW) dedica ...
    Inviato in data 10 apr 2018, 08:53 da Cultura della Pace
  • Cappellani o militari? Cappellani militari senza stellette?Sul sito www.serenoregis.org un articolo di Padre Alex Zanotelli, Premio Nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro" nel 2004 riguardo i cappellani dell'esercito Non è una buona notizia quella che ci arriva sui cappellani militari. È una doccia fredda sulle calde aspettative che nutrivamo in proposito. Con delibera dell’8 febbraio, il Consiglio dei Ministri informa che è stato approvato “lo schema d’Intesa tra la Repubblica Italiana e la Santa Sede sull’assistenza spirituale alle Forze Armate”. Purtroppo, in questa Intesa “l’inquadramento, lo stato giuridico, la retribuzione, le funzioni e la disciplina” dei cappellani militari restano quasi le stesse di prima. Unica novità: la riduzione del numero dei cappellani degli attuali ...
    Inviato in data 5 apr 2018, 12:23 da Cultura della Pace
  • Perplessità Armi e legittima difesa? Un’altra idea di sicurezza, realistica ed efficaceSul sito www.azionenonviolenta.it un articolo di Pasquale Pugliese scrive un pensiero sulla difesaMentre negli USA mezzo milione di studenti protestano contro l’industria delle armi e la “libertà” di armarsi promossa dal complesso politico-militare-industriale e – contemporaneamente – il Senato della Repubblica italiana elegge come proprio presidente una signora che in campagna elettorale ha promesso di presentare come prima proposta di legge quella sulla “legittima difesa”, cioè sulla libertà di armarsi e uccidere, mi pare utile diffondere l’intervento svolto lo sorso 19 febbraio al convegno di Vicenza su “Insicurezza, rancore, farsi giustizia: dentro l’Italia che si arma” – organizzato da OPAL e Rete Italiana ...
    Inviato in data 29 mar 2018, 09:39 da Cultura della Pace
  • Un nuovo parlamento, politica diversa Il nuovo Parlamento sospenda l’invio di armi che alimentano il conflitto in YemenLa richiesta di Amnesty International Italia, Movimento dei Focolari, Fondazione Finanza Etica, Oxfam Italia, Rete della Pace, Rete Italiana per il DisarmoA tre anni esatti dall'inizio del conflitto, richiediamo con fermezza alle istituzioni italiane, ai Paesi membri ed all'Unione Europea di sospendere l’invio di armamenti alle parti in conflitto in Yemen e di sollecitare una iniziativa di pace a guida ONUSul sito www.disarmo.org l'appello per smettere di vendere armi in YemenFonte: Amnesty International Italia – Movimento dei Focolari – Fondazione Finanza Etica - Oxfam Italia – Rete della Pace – Rete Italiana per il DisarmoNon possiamo più chiudere gli occhi davanti ...
    Inviato in data 29 mar 2018, 08:20 da Cultura della Pace
  • Un azzardo felice Come ti elimino le slot machineSul sito www.unimondo.org Novella Benedetti racconta l'esperienza trentina con il gioco d'azzardoC'era una volta il Primiero, un piccolo territorio del Trentino nord-orientale: circa 410 metri quadrati abitati approssimativamente da 10.000 persone. Un territorio di montagna, con varie cime che superano i 3000 metri sul livello del mare. Oggi ne parliamo per il gioco d'azzardo, o meglio: per la lotta contro il gioco d'azzardo.Il Primiero infatti è tra i luoghi in cui le buone prassi battono le slot: sono circa 80 gli esercenti di questo territorio che hanno deciso di toglierle dai propri locali. In parte l'idea di non averle – o non inserirle ...
    Inviato in data 29 mar 2018, 08:12 da Cultura della Pace
  • Dove c'è fumo c'è arrosto Segni di guerraSul sito www.serenoregis.org un articolo di Edward Curtin sulla situazione geopoliticaPer Donald Trump stanno finendo i giorni per atteggiarsi ad anfitrione ora passivo ora aggressivo di un gioco televisivo di reality. O licenzia tutti gli apprendisti lievemente esitanti a scatenare una guerra mondiale ben più vasta con una gragnuola di bombe, o sarà sostituito da uno che lo farà.  I segni indicano che ha imparato che cosa comporta il suo lavoro e il mondo ne soffrirà di conseguenza più morte e distruzione.Tornando ai tempi della guerra fredda – fine anni 1950 inizio anni 1960, allorché il nostro piccolo mondo si avvicinò all’estinzione – la mia grande famiglia apparve in molti show televisivi americani.  I ...
    Inviato in data 22 mar 2018, 08:03 da Cultura della Pace
  • Padre Paolo Dall'Oglio è indimenticabile Non dimentichiamo Padre Paolo Dall’OglioAlla fine di questa settimana, tra venerdì 28 e sabato 29 luglio, ricorderemo padre Paolo Dall’Oglio, questo instancabile costruttore di ponti che ha indicato a tutti noi la strada più semplice, quella che armonizza anziché dividere, che riconosce l’indispensabilità dell’altro anziché l’indispensabilità dell’odio. Articolo di Riccardo Cristiano sul sito www.perlapace.itMancavano pochi giorni alla fine del 2007 quando padre Paolo Dall’Oglio scrisse nella rubrica “la sete di Ismaele” che firmava su “Popoli”,  il web magazine dei gesuiti: “Quest’anno l’Adha, la festa del sacrificio alla fine del pellegrinaggio abramitico, cade pochi giorni prima di Natale. Da secoli i vicini di casa cristiani e musulmani si ...
    Inviato in data 26 ott 2017, 08:35 da Cultura della Pace
Post visualizzati 1 - 16 di 16. Visualizza altro »



Comments