News

  • Sahara e pace Si fermino gli scontri armati nel Sahara OccidentaleSul sito www.aadp.it un articolo tratto da Rete Italiana Pace Disarmo, Premio Nazionale "Nonviolenza" di quest'anno, sulla situazione nel SaharaLa notte di giovedì 12 novembre le forze armate marocchine hanno violato l'accordo di cessate il fuoco firmato tra le due parti in conflitto nel Sahara Occidentale – Fronte Polisario e il Regno del Marocco – inviando forze militari attraverso la zona cuscinetto di Guerguerat, con azioni contro i civili saharawi che dal 21 ottobre manifestavano pacificamente contro l'apertura di una breccia nel limite invalicabile definito dagli accordi del 1991.L'Esercito popolare di liberazione saharawi ha reagito all'azione militare marocchina che rappresenta una grave violazione dell'accordo ...
    Inviato in data 27 nov 2020, 10:34 da Cultura della Pace
  • Un giardino Un giardino sulle mura di San Puccio, al via il progetto dell’associazione Massimo CanosciConcluso l’iter progettuale per il recupero di uno spazio storico di Sansepolcro che tornerà fruibile a tutti. I dettagli dell’iniziativa. Dal sito www.teverepost.it Nel centro storico di Sansepolcro esiste un luogo di grande bellezza, abbandonato da molti anni e sconosciuto ai più, sospeso tra due braccia di mura antiche che costeggiano il parcheggio San Puccio. Si intitola “Il Giardino oltre le Mura” la bella iniziativa messa in piedi dall’associazione Massimo Canosci che porterà alla riqualificazione di un’altra porzione dell’antica cinta muraria della città di Piero. Il sodalizio è nato il 6 aprile 2013 per rendere omaggio proprio agli ...
    Inviato in data 26 nov 2020, 13:26 da Cultura della Pace
  • Una pace è possibile L’efficacia del peacebuilding Sul sito www.serenoregis.org un articolo di Giulia Faraci sull'efficacia di azioni di peacebuildingIl podcast The Peace Corner ha l’obiettivo di mostrarci come in uno scenario di conflitto si insinui prontamente un aiuto internazionale. Ma questi aiuti hanno sempre proposto soluzioni idonee? Talvolta i peacebuilder locali e i cittadini comuni conoscono meglio quali sono le cause profonde e le soluzioni alla violenza che colpisce la terra dove sono nati. Ma perché allora sporadicamente vengono ascoltati? Il Podcast è incentrato sull’intervento di due donne che hanno fatto della ricerca della pace la loro carriera. La prima è Severine Autesserre ricercatrice e autrice di molti libri fra cui ‘Guerra e Pace’, professoressa di ...
    Inviato in data 19 nov 2020, 07:59 da Cultura della Pace
  • Borsa di Studio "Angiolino e Giovanni Acquisti" Scadenza del bando rinviataL'Associazione Cultura della Pace comunica la nuova data di scadenza del bandoSi comunica che per motivi organizzativi, la scadenza del bando della Borsa di Studio "Angiolino e Giovanni Acquisti" prevista per il 10 Dicembre 2020, E' RINVIATA AL 31 DICEMBRE 2020.Le tesi, pertanto, potranno pervenire all'indirizzo indicato nel bando entro e non oltre la nuova data indicata. Rimangono invariate tutte le altre scadenze. Vedi bando e commissione al seguente link: http://www.culturadellapace.org/borsa-di-studio-angiolino-acquisti
    Inviato in data 10 nov 2020, 09:33 da Cultura della Pace
  • Comunicato dell'Associazione Cultura della Pace Il Comune di Monte Marenzo ricorda la tragica prima guerra mondialeL'Amministrazione Comunale di Monte Marenzo utilizza, per il ricordo della fine della prima guerra mondiale, un manifesto dell'Associazione Cultura della Pace Con particolare gioia e soddisfazione comunichiamo che il Comune di Monte Marenzo (Lc) ha voluto, con il suo Sindaco, Paola Colombo, distribuire ai bambini della scuola primaria un volantino raffigurante uno dei nostri manifesti realizzati per ricordare la fine di quell'inutile strage che fu la prima guerra mondiale. Il Sindaco Paola Colombo ha dichiarato: "Sono molto soddisfatta del volantino perché come ha colpito me, spero abbia colpito i bambini e le famiglie che lo hanno ricevuto". Ci complimentiamo con l'Amministrazione di Monte Marenzo per ...
    Inviato in data 10 nov 2020, 09:51 da Cultura della Pace
  • Storia di un conflitto Una verità sgradevoleSul sito www.unimondo.org un articolo di Roberto Savio di Other news-info racconta la storia del conflitto arabo-israelianoDopo la caduta dell’Impero Ottomano, alla fine della prima guerra mondiale, la Gran Bretagna fu incaricata dalla Società delle Nazioni di amministrare la Palestina. La gestione di Londra fu inefficace, in parte, a causa delle contraddittorie promesse fatte agli arabi, ai sionisti e alla Francia, l’altra potenza coloniale con cui divideva l’area.Ma il conflitto è molto più antico. Sono già passati 30 secoli dai primi scontri tra filistei ed ebrei e l’accordo di pace promosso dal presidente USA Donald Trump tra Israele e le due piccole dittature monarchiche arcaiche nel Golfo ...
    Inviato in data 5 nov 2020, 08:22 da Cultura della Pace
  • Comunicato Stampa dell'Associazione Cultura della Pace Violenza e barbarieComunicato Stampa dell'Associazione Cultura della Pace, riguardo i tragici fatti di NizzaL'Associazione Cultura della Pace di Sansepolcro condanna con forza il vile e barbaro atto di terrorismo che ha causato tre morti nella Cattedrale di Notre Dame a Nizza. Come sempre fatto in passato, ribadiamo che nessun crimine può essere giustificato dall'appartenenza a una fede religiosa; nessun Dio reclama sangue innocente; nessuna religione può proclamarsi giudice e carnefice di membri appartenenti ad altre confessioni o di non credenti.  Bene hanno fatto i portavoce dell'Islam che hanno condannato questo crimine abietto, che nulla ha a che fare con la fede professata da quasi due miliardi di credenti. Chiediamo altresì che cessino le voci ...
    Inviato in data 31 ott 2020, 09:22 da Cultura della Pace
  • Premio Nobel per la Pace 2020 Premio Nobel per la Pace 2020 al World Food ProgrammeIl riconoscimento assegnato al WFP dimostra che sicurezza alimentare, pace e stabilità sono strettamente interconnesse. Senza la pace non potremo raggiungere l’obiettivo globale di fame zero nel mondo e finché ci sarà la fame il mondo non conoscerà la pace.Un articolo di Isabella Ceccarini tratto dal sito www.rinnovabili.it«Per i suoi sforzi per combattere la fame, usata come arma di guerra. Per il suo contributo al miglioramento delle condizioni per la pace in aree colpite da conflitti e per il suo agire come forza trainante per evitare l’uso della fame come arma di guerra e di conflitto». Con queste motivazioni il Comitato dei Nobel ha ...
    Inviato in data 22 ott 2020, 10:10 da Cultura della Pace
  • Scuola nonviolenta In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnanteL’educazione per la cittadinanza attiva e globaleL'importanza di scrivere testi su valori come la solidarietà, l’uguaglianza, la pace, la multiculturalità, l’educazione civica, l’ambiente e sui problemi come il bullismo e le sue risoluzioni come la nonviolenza. Sul sito www..peacelink.it un'esperienza educativa raccontata da Laura TussiNella mia attività di insegnante, i valori relativi alla cittadinanza attiva, alla memoria storica, alla solidarietà, alla pace e alla nonviolenza hanno sempre avuto un posto di rilievo.Avendo insegnato in scuole di realtà sociali differenti, ho sempre sentito la necessità di adattare e attribuire tali valori al contesto circostante e l’ho sempre fatto attraverso lo sviluppo ...
    Inviato in data 22 ott 2020, 09:40 da Cultura della Pace
  • Acqua come Diritto Sete d'acqua e di dirittiSul sito www.unimondo.org un articolo di Alessandro Graziadei sulla situazione dell'accesso alle risorse di acquaNel contesto dell’attuale aumento delle temperature dovuto al riscaldamento globale, risulta sempre più importante comprendere l’origine e l’entità dei cambiamenti nella disponibilità d’acqua sul Pianeta. Lo studio “Observed changes in dry-season water availability attributed to human-induced climate change”, pubblicato a fine giugno su Nature Geoscience da un team internazionale di ricercatori con il quale ha collaborato la Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (Fondazione CMCC), è il primo studio che è stato in grado di correlare il cambiamento climatico di origine antropogenica con la diminuzione della disponibilità d’acqua ...
    Inviato in data 22 ott 2020, 09:32 da Cultura della Pace
  • Situazione Migranti Presentazione 29° Rapporto Immigrazione Caritas-MigrantesSul sito www.caritas.it la presentazione del Rapporto sull'immigrazione. Ecco i veri dati reali, al di là del recepito  Si è svolta giovedì 8 ottobre alle 11:00 a Roma, presso il Centro Congressi Auditorium Aurelia (via Aurelia, 796), la presentazione del 29° Rapporto Immigrazione di Caritas Italiana e Fondazione Migrantes (.pdf), dal titolo “Conoscere per comprendere”. Questa edizione riprende il tema indicato dal Santo Padre per la recente 106a Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato e presenta una nuova sezione pastorale. Come di consueto contiene un’attenta analisi dei dati sul fenomeno dell’immigrazione nel nostro Paese sotto molteplici aspetti che vanno dalla scuola, al lavoro, all’economia fino ...
    Inviato in data 15 ott 2020, 07:33 da Cultura della Pace
  • Una sigaretta di troppo La nave che bloccò 7.000 migranti e contrabbandò 700.000 sigaretteLa nave da guerra italiana Caprera era stata inviata a Tripoli per partecipare alla lotta contro i trafficanti di esseri umani in Libia. Alcuni membri del suo equipaggio hanno caricato merce di contrabbando. Sul sito www.peacelink.it un articolo di Patrick Kingsley e Sara Creta tradotto da Maria Cristina ColdagelliFonte: nytimes.com - 28 settembre 2020BRINDISI. Quando la Caprera, una piccola nave da guerra grigia, tornò alla sua base nel porto italiano, nel luglio 2018, aveva partecipato all’intercettazione di oltre ottanta imbarcazioni cariche di migranti al largo delle coste libiche, impedendo che più di settemila persone sbarcassero in Europa.Questo lavoro le valse il plauso ...
    Inviato in data 15 ott 2020, 07:26 da Cultura della Pace
  • Ciao Alberto LuttoE' deceduto prematuramente Alberto Baldaccioni. L'Associazione Cultura della Pace si unisce al cordoglio di familiari e amiciApprendiamo solo oggi, l'avvenuta scomparsa di Alberto BALDACCIONI (6 Gennaio 1968 - 7 Ottobre 2020).E' stato un amico, un collaboratore e Socio Fondatore dell'Associazione Cultura della Pace. Una persona sensibile. Lo ricordiamo con affetto, con nostalgia, oltre all'incredulità per una così prematura scomparsa.CIAO ALBERTO
    Inviato in data 10 ott 2020, 07:39 da Cultura della Pace
  • Un mondo di schiavi Cos'è la schiavitù moderna?Un sito che racconta la lotta alla schiavitù. Un mondo da conoscere: www.antislavery.org Crediamo che tutti, ovunque, abbiano diritto a una vita libera dalla schiavitù. Ma in questo momento, milioni di bambini e adulti sono intrappolati nella schiavitù in ogni singolo paese del mondo. Compreso il tuo.La schiavitù moderna è il grave sfruttamento di altre persone per guadagno personale o commerciale. La schiavitù moderna è tutt'intorno a noi, ma spesso è appena fuori vista. Le persone possono rimanere intrappolate nel fare i nostri vestiti, servire il cibo, raccogliere i nostri raccolti, lavorare nelle fabbriche o lavorare nelle case come cuochi, pulizie o bambinaie.Dall'esterno può sembrare un lavoro normale. Ma ...
    Inviato in data 24 set 2020, 07:21 da Cultura della Pace
  • Europa solidale UNHCR e OIM chiedono all’UE un approccio alle politiche su migrazioni e asilo che sia davvero comune e basato sui principi UNHCR e OIM si appellano all’Unione Europea affinché assicuri l’adozione di un approccio davvero comune e basato sui principi che affronti tutti gli aspetti inerenti alla governance delle questioni migratorie e dell’asilo.Sul sito www.unhcr.org l'appello per un'Europa solidale Alla vigilia del lancio del nuovo Patto su migrazioni e asilo presentato dalla Commissione Europea, l’UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, e l’OIM, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, si appellano all’Unione Europea (UE) affinché assicuri l’adozione di un approccio davvero comune e basato sui principi che ...
    Inviato in data 24 set 2020, 07:05 da Cultura della Pace
  • Civica educazione Educazione civica sì, ma critica e nonviolenta. Lo dobbiamo (anche) a WillyLa missione di questo insegnamento è di trasmettere non del puro sapere, ma una cultura che permetta di comprendere la nostra condizione e di aiutarci a vivere; essa è nello stesso tempo una maniera di pensare in modo aperto e libero.Sul sito www.azionenonviolenta.it un articolo di Pasquale Pugliese Edgar Morin – La testa ben fattaTra le tante novità e incertezze del nuovo anno scolastico, una certezza positiva è che ripartirà finalmente l’”Educazione civica” come materia curricolare e, secondo quanto previsto dalla legge 92 del 2019, questo insegnamento ha – a partire da questo anno scolastico – un proprio voto, con almeno 33 ore all’anno dedicate ...
    Inviato in data 18 set 2020, 08:22 da Cultura della Pace
  • Una storia di pace L'antimilitarismo popolare durante l'impero romanoPublio Elvio Pertinace fu proclamato imperatore il 1º gennaio 193 e regnò per tre mesi, prima di essere assassinato dai pretoriani il 28 marzo 193 dopo Cristo.Sul sito www.peacelink.it un estratto della tesi della Dott. ssa Giulia Cocchiara "Gran parte dei cittadini si portava verso il campo in gran fretta, temendoche i soldati fossero ostili all’avvento di Pertinace. Si credeva che ipretoriani, avvezzi a servire un tiranno esercitando la violenza e la rapina,non avrebbero visto di buon occhio un governo ispirato alla moderazione.I cittadini dunque accorrevano in massa per costringere i pretoriani asottomettersi".ErodianoDisprezzo e avversione sono diretti sia ai pretoriani sia ai ...
    Inviato in data 18 set 2020, 08:15 da Cultura della Pace
  • Vivere consapevole La sobrietà e la decrescitaNel sito www.serenoregis.org un articolo di Don Achille Rossi, giornalista, filosofo, teologo, Premio Nazionale "Nonviolenza" nel 2002 e nostro Socio OnorarioUn stile di vita al capolineaAssurdistan. Con questa battuta feroce lvan lllich aveva bollato il mondo attuale, caratterizzato da un modo di vivere e di produrre davvero irragionevole. Non si può continuare a produrre sempre di più, sempre più velocemente, cose sempre più inutili. Il pianeta non ce la fa a reggere questo ritmo e lo sta dimostrando in maniera sempre più evidente. Il sistema dominante e arrivato al capolinea. come risulta dall’intrecciarsi della crisi ecologica. di quella energetica e di quella finanziaria. Nel 2007 l’lPCC, un istituto dell ...
    Inviato in data 18 set 2020, 08:03 da Cultura della Pace
  • Violenza costretta Femminicidio: il lockdown triplica gli omicidi di donneDurante la chiusura per l'emergenza sanitaria sono triplicati gli omicidi che hanno avuto come vittima una donna, arrivando a un femminicidio ogni due giorni. L’ambito di maggior pericolosità oggi è quello familiare, dove avvengono oltre la metà degli omicidi in Italia. Ecco tutti i dati del Dossier Viminale 2020.Un articolo di Giorgio Beretta su www.osservatoriodiritti.itUna strage di donne. Questo è stato il lockdown che ha costretto alla convivenza forzata anche molte donne con rapporti difficili in famiglia e le donne in via di separazione spesso da mariti e compagni violenti. Una strage annunciata da molti segnali (si veda Violenza sulle donne: il coronavirus complica tutto, più ...
    Inviato in data 11 set 2020, 10:00 da Cultura della Pace
  • Una scuola di pace Per un'educazione trasformatriceSul sito www.unimondo.org un articolo di Laura Tussi sull'importanza dell'azione educativaIn questo articolo mi metterò a comunicare alcuni pensieri sulla trasformazione, sul contesto mediatico, sul clima di paura e di insicurezza che produce il fatalismo e il fanatismo che impediscono il cambiamento, sempre nell’ambito del diritto costituzionale e internazionale.Il concetto di trasformazione è l’intuizione più originale che è contenuta nel curriculum Oxfam, poiché nel rapporto all’UNESCO della commissione internazionale per l’educazione del XXI secolo, presieduta da Jacques Delors, quel concetto non esisteva: si parlava di imparare a conoscere e a far vivere, a fare, a essere, ma non si faceva riferimento alla necessità di imparare a ...
    Inviato in data 11 set 2020, 09:47 da Cultura della Pace
  • Appello per una battaglia di pace Tessendo cammini di PaceProgetto per una resistenza nonviolenta in ColombiaEwçxa! Ciao!Siamo Giulia e Costanza, tornate da qualche mese dalla Colombia, in cui ci trovavamo per collaborare come volontarie al progetto “Tessendo cammini di Pace” co-finanziato dall’Unione Europea, che opera in 5 Municipi del sud colombiano tra i più toccati da 50 anni di conflitto armato interno.In questi giorni abbiamo avviato campagna di raccolta fondi per il progetto che vorremmo condividere,invitandovi a conoscere e appoggiare la resistenza non violenta che porta avanti da sempre il Popolo Nasa, comunità indigena che abita la regione del Cauca in cui si trova Toribio, uno dei Municipi di intervento del progetto dove abbiamo vissuto e lavorato.Toribio si ...
    Inviato in data 12 set 2020, 02:21 da Cultura della Pace
  • Riconoscimento per l'Associazione Cultura della Pace Nota dell'AssociazioneDedicata all'Associazione Cultura della Pace la trentesima edizione di "Poesie nel Cassetto". Grande soddisfazione e un grande onoreL’Associazione Cultura della Pace comunica, con grande soddisfazione, emozione e gioia che il Convegno “Poesie nel Cassetto” XXX Edizione sarà dedicato al proprio sodalizio. E’ motivo di grande orgoglio essere riconosciuti per il lavoro svolto durante questi anni di attività, attraverso opere poetiche sul concetto della cultura della pace. Il Convegno “Poesie nel Cassetto” è stato fondato nel 1990, da una fervida intuizione di Vito Taverna, tenuto a battesimo da Giulio Carlo Argan. Quest’anno è stato dedicato all’Associazione Cultura della Pace, per l’impegno in favore di un approccio culturale capace di creare una società ...
    Inviato in data 11 ago 2020, 07:17 da Cultura della Pace
  • Street Art Cultura della Pace: Comunicato del Comune di Sansepolcro L’abbattimento della Torre di Berta si celebra con l’arte che riprende vita                                                                      Comunicato Stampa del Comune di Sansepolcro sul progetto "L'Arte in-strada: Cultura della Pace"La Torre abbattuta non esiste più ma anche da ciò che è scomparso, o rovinato, può nascere qualcosa di bello, come le opere di Street Art che fioriscono su mura deturpate. Questo il senso di aver associato la ricorrenza dell’abbattimento della Torre di Berta all’inaugurazione del primo nucleo dell’esposizione urbana “L'Arte in-strada Cultura della Pace", voluta dall’amministrazione comunale di Sansepolcro con la collaborazione di associazione “Cultura della pace”, del concittadino @Rw1392 e di “Cornici nel Borgo”.Domattina, venerdì 31 luglio alle 5, orario in cui ...
    Inviato in data 30 lug 2020, 07:19 da Cultura della Pace
  • Porto d'armi La strage continua: dieci anni di omicidi con armi legalmente detenuteSul sito www.unimondo.org un articolo di Giorgio Beretta su armi e porto d'armiQuello delle armi è un feudo intoccabile. Presieduto dai fabbricanti della Valtrompia, picchettato da riviste foraggiate mensilmente, controllato da associazioni, gruppi e gruppuscoli di sedicenti sportivi, appassionati, estimatori e oplofili di ogni risma. Ma, soprattutto, è la riserva di caccia – e di voti – delle forze politiche della destra: da quelle più liberal ai nostalgici con la fiamma tricolore nel simbolo fino agli indefessi scudieri di Alberto da Giussano.Un feudo circondato da fili ad alta tensione. In cui, chi cerca di penetrare rischia grosso. Ancor più se si azzarda a promuovere qualche riforma ...
    Inviato in data 24 lug 2020, 07:03 da Cultura della Pace
  • Cultura della Pace e pittura Street Art mette le radici al BorgoUn percorso a tappe che porterà Sansepolcro ad essere sempre più legata alla Street Art, in continuità con la mostra di Banksy e con un nuovo modo di concepire l’arte e la sua diffusione. Presentato questa mattina “L’Arte in-strada Cultura della Pace”, un progetto voluto dall’Amministrazione Comunale di Sansepolcro in collaborazione con l’associazione “Cultura della Pace” e con il concittadino @Rw1392. Alla presentazione c’erano il sindaco Mauro Cornioli, l’assessore Gabriele Marconcini, Leonardo Magnani e Riccardo Lorenzi per l’associazione “Cultura della Pace”.Sul sito www.comune.sansepolcro.ar.it il Comunicato Stampa del Comune di Sansepolcro su questo progetto. Di seguito il manifesto culturale elaborato da ...
    Inviato in data 8 lug 2020, 06:04 da Cultura della Pace
  • Un apostolo della pace A 25 anni dalla scomparsa di Alex LangerLo vogliamo ricordare così: utopista concreto. E' stato costruttore di una visione a lungo termine, proattiva e progettuale, densa di ideali e attenzione verso i segni della speranza.Un articolo di Alessandro Marescotti sul sito www.serenoregis.org, riguardo Alex Langer, Premio Nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro", nel 1996Conoscemmo Alex Langer nel 1994.Avevamo appena subito il sequestro del computer centrale di PeaceLink, il fatto avvenne il 3 giugno 1994. E già tre giorni, il 6 giugno, dopo di arrivò il fax di solidarietà di Alex Langer. Fu il primo atto di solidarietà importante che ci incoraggiò in un momento molto difficile.Lui era parlamentare europeo dei Verdi.Nel ...
    Inviato in data 4 lug 2020, 03:00 da Cultura della Pace
  • Cultura della Pace esaminata Una prova di PaceStudentessa porta come elaborato per l'esame di terza media, una tesina sulla Cultura della PaceApprendiamo con gioia e con un pizzico di orgoglio che una studentessa della classe 3 sez. B dell'Istituto Comprensivo Statale di Sansepolcro, Scuola Secondaria di I Grado, ha portato all'Esame di Stato una tesi avente come titolo "Una Cultura di Pace" facendo riferimento esplicito alla nostra associazione e alla sua storia quale componente creatrice di una storia di pace. Essere accomunati a tanti testimoni della nonviolenza ed essere oggetto di riflessione e di studio è un motivo di soddisfazione rafforzato dall'ottimo esito dell'elaborato.Esprimiamo le più sentite congratulazioni alla studentessa, R. B.M., e un augurio ...
    Inviato in data 4 lug 2020, 03:06 da Cultura della Pace
  • Padre Paolo Dall'Oglio: presenza di speranza Padre Paolo Dall’Oglio, la speranza non può morireSul sito www.articolo21.org un articolo di Antonella Napoli su Padre Paolo Dall'Oglio, Premio Nazionale "Nonviolenza" nel 2016Da anni seguiamo con grande attenzione e speranza gli sviluppi sul rapimento di padre Paolo Dall’Oglio.Un amico, un mentore, una guida per molti di noi e che per la sottoscritta ha rappresentato anche qualcosa di più,Paolo ha segnato umanamente e professionalmente il mio cammino.Da qualche settimana gira la notizia che i suoi resti possano essere tra i corpi, un centinaio, ritrovati in una fossa comune scoperta nel nord della Siria nei pressi di Raqqa, che dal 2014 al 2017 è stata la ‘capitale’ siriana dello ‘Stato islamico ...
    Inviato in data 18 giu 2020, 10:37 da Cultura della Pace
  • Dopo il virus Elogio dell’attenzione: il messaggio della nonviolenza     Sul sito www.serenoregis.org un articolo di Pietro PolitoLo stato d’animo con cui Natalia Aspesi ha dichiarato di avere affrontato la cosiddetta fase 2, che si è avviata alla fine lockdown, a partire dal 4 maggio 2020, e si è conclusa con la cosiddetta fase 3, iniziatasi il 3 giugno, è coinciso con il mio: «Vilmente aspetto, forse uscirò domani, forse dopodomani, forse chissà quando: non ho paura del virus. […] Ho paura di noi, degli altri ma anche di me»[1]. La tragedia è entrata nelle nostre vite come paura del presente e del futuro tanto che ci sembra fuori luogo enfatizzare la differenza tra il tempo che abbiamo lasciato ...
    Inviato in data 19 giu 2020, 10:54 da Cultura della Pace
  • Quando la democrazia è in pericolo Il Delitto Matteotti: un'analisi sul pericolo per le democrazieUn martire della libertà di pensiero.Fu rapito il 10 giugno 1924, il giorno in cui avrebbe dovuto denunciare in Parlamento la corruzione del governo Mussolini per una vicenda di tangenti per la concessione di estrazione del petrolio alla compagnia americana Sinclair Oil.Sul sito www.peacelink.it un pensiero di Laura Tussi e Fabrizio Cracolici sul significato dell'uccisione di Giacomo MatteottiGiacomo Matteotti, segretario del Partito Socialista Unitario, fu rapito e ucciso il 10 giugno 1924, il giorno in cui avrebbe dovuto denunciare in Parlamento la corruzione del governo Mussolini per una vicenda di tangenti per la concessione di estrazione del petrolio alla compagnia americana Sinclair Oil.Già ...
    Inviato in data 10 giu 2020, 00:45 da Cultura della Pace
  • Una Repubblica che ripudia la guerra Festa della Repubblica che ripudia la guerraL’appuntamento è per lunedì 1 giugno alle ore 11:00 con una conferenza stampa video in cui verrà presentate la nuova proposta di azione e la nuova fase di mobilitazione della Campagna “Un’altra difesa è possibile”.  Sul sito www.azionenonviolenta.it un'iniziativa per creare ciò che ci dice la Costituzione www.facebook.com/DifesaCivileNonviolentaIn occasione e in preparazione della Festa della Repubblica del 2 giugno, e della sua Costituzione che ripudia la guerra, le sei Reti promotrici hanno organizzato un momento pubblico di rilancio della Campagna “Un’altra difesa è possibile”. Una mobilitazione sostenuta dalla grande maggioranza della società civile italiana che lavora per la pace, i diritti, il ...
    Inviato in data 29 mag 2020, 06:38 da Cultura della Pace
  • Messaggio per la fine di Ramadan Messaggio del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso ai Musulmani per il Mese del Ramadan e ‘Id al-Fitr 1441 H. / 2020 A.D., 01.05.2020Messaggio per la fine del mese sacro di RamadanCristiani e musulmani: Insieme per proteggere i luoghi di cultoCari fratelli e sorelle musulmani,Il mese di Ramadan è così centrale nella vostra religione e perciò a voi tanto caro a livello personale, familiare e sociale. È un tempo di guarigione spirituale, di crescita e di condivisione con i poveri e di rafforzamento dei legami con parenti ed amici.Per noi, vostri amici cristiani, è un tempo propizio per consolidare le nostre relazioni con voi, mediante i saluti, gli incontri e, dove è ...
    Inviato in data 22 mag 2020, 07:49 da Cultura della Pace
  • Vendita di morte Export armi italiane: nel 2019 autorizzati 5,17 miliardi, Egitto primo acquirenteDue sistemi militari su tre sono destinati a Paesi non UE e non NATO. Oltre agli 872 milioni per governo di al-Sisi, Armi per oltre 446 milioni anche al regime autoritario del Turkmenistan, mentre le consegne definitive fatturate si attestano sui 2,9 miliardi.Sul sito www. disarmo.org la situazione della vendita di armi“Riteniamo gravissimo e offensivo che sia stata autorizzata la vendita di un così ampio arsenale di sistemi militari all'Egitto sia a fronte delle pesanti violazioni dei diritti umani da parte del governo di Al Sisi sia per la sua riluttanza a fare chiarezza sulla terribile uccisione di Giulio Regeni. Chiediamo al ...
    Inviato in data 21 mag 2020, 08:29 da Cultura della Pace
  • Cominciamo a cambiare L'economia circolare, ma con la mascherina!Sul sito www.unimondo.org un articolo di Alessandro Graziadei sulle modalità di sostenibilità ambientale. Un nuovo percorso per un'economia circolareAbbiamo più volte raccontato le difficoltà, ma anche i successi ottenuti da molti comuni e consorzi italiani impegnati nel tentativo di inseguire un’economia il più possibile circolare anche grazie al delicato compito del riciclo dei rifiuti. Tra questi successi c’è quello del Consorzio italiano compostatori (Cic) che nel 2020 non si è mai fermato, nonostante la pandemia e che nel corso del 2018, secondo i dati diffusi rielaborando gli ultimi report dell'Ispra, ha raccolto in Italia 7,1 milioni le tonnellate di rifiuti organici tra umido, verde e ...
    Inviato in data 14 mag 2020, 08:58 da Cultura della Pace
  • F-35: scaduti a terra Riparte il dibattito sugli F-35: le reti per la pace confermano il proprio NO La posizione di Sbilanciamoci!, Rete della Pace e Rete Italiana che ribadiscono come non esistano “penali” per l'uscita dal Programma (ma solo per i contratti di acquisto confermato) e che ciascuno deve prendersi la propria responsabilità politica.Sul sito www.beati.org il comunicato stampa Forse anche stimolato dalla diffusione dei dati di spesa militare mondiale da parte del SIPRI e delle previsioni per la spesa militare italiana da parte dell’Osservatorio Mil€x e delle nostre organizzazioni, è ripartito in Italia tra le forze politiche e sulla stampa il dibattito relativo ai cacciabombardieri F-35. A riguardo la Rete italiana per il disarmo ...
    Inviato in data 2 mag 2020, 09:30 da Cultura della Pace
  • Avviso UNHCR Coronavirus: a rischio i diritti umani e la protezione dei rifugiati nel lungo periodo, avverte UNHCRLa pandemia da coronavirus ha aggravato la condizione delle persone in fuga da guerre, conflitti e persecuzioni. In una fase in cui i Paesi di tutto il mondo lottano per proteggere i propri cittadini e le proprie economie, le norme fondamentali di diritto in materia di rifugiati e diritti umani sono a rischio.Sul sito www.unhcr.it appello per una protezione globale“I principi fondamentali in materia di protezione dei rifugiati attualmente sono messi a dura prova – tuttavia, a coloro che sono costretti a fuggire da conflitti e persecuzioni non deve essere negata la possibilità di mettersi in salvo e ottenere protezione col ...
    Inviato in data 24 apr 2020, 07:16 da Cultura della Pace
  • Pandemia di fame "Rischio carestie bibliche a causa della pandemia": allarme OnuDalla pandemia da virus alla pandemia da fame.Sul sito www.unimondo.org un articolo tratto da www.Remocontro.it di Ennio RemondinoNei prossimi mesi il mondo rischia “una serie di carestie di proporzioni bibliche a causa della pandemia di Covid-19, con poco tempo a disposizione per intervenire prima che milioni di persone muoiano di fame. L’avvertimento arriva da David Beasley, capo del World Food Programme (WFP), secondo cui è necessaria un’azione urgente per evitare una catastrofe.«Il rapporto del WFP stima che il numero di persone che soffrono la fame potrebbe passare da 135 milioni a oltre 250 milioni. I Paesi più a rischio sono quelli ...
    Inviato in data 24 apr 2020, 07:09 da Cultura della Pace
  • Un'intervista a Moni Ovadia Agenda ONU 2030 – Moni Ovadia e la Pace Riflessioni con Moni Ovadia relative all’Obiettivo “Pace, Giustizia e Istituzioni solide” – Agenda ONU 2030. La dignità non è negoziabile. Non ha prezzo. Riconoscerla anche al peggiore dei carnefici, al più efferato degli aguzzini è la migliore risposta possibile alla logica dell’odio, dello sterminio, del genocidio. La dignità traccia un solco invalicabile tra la cultura della vita e il dominio della morte. Tra la cultura della pace e la subcultura della guerra. Moni Ovadia si ricollega e riflette sul tema di Agenda Onu 2030 – Obiettivo “Pace, Giustizia e Istituzioni solide” con molteplici spunti di approfondimento nonché analizzando la vignetta dell’acuto vignettista Vauro che ritrae un padre e un figlio palestinesi ...
    Inviato in data 18 apr 2020, 08:44 da Cultura della Pace
  • Addio con le armi Paese chiuso, fabbriche d’armi aperteGoverno e virus. È evidente a tutti (tranne che a certi manager e a certi politici): abbiamo bisogno di caschi per la respirazione ventilata, non di caschi per i piloti degli F-35. Abbiamo bisogno di posti letto di terapia intensiva, non di posti di comando nelle casermeSul manifesto, appello di Mao Valpiana, Presidente del Movimento Nonviolento e Socio Onorario dell'Associazione Cultura della Pace e di Francesco Vignarca, Coordinatore Rete Italiana per il disarmoLa pubblicazione del Decreto della Presidenza del Consiglio relativo alle più recenti (e dure) limitazioni a causa del coronavirus, in particolare per le attività produttive, ha riservato una sorpresa non gradita a chi si occupa di disarmo. Tra ...
    Inviato in data 28 mar 2020, 07:47 da Cultura della Pace
  • Fermiamo le armi Comunicato stampaSul sito www.scuoladieconomiacivile.it appello di Scuola di Economia Civile, Banca Etica, Pax Christi, Movimento dei Focolari Italia e Mosaico di Pace per fermare l'industria bellicaIl Decreto Nuove misure per l’emergenza coronavirus chiede un sacrificio molto grande non solamente ai cittadini e alla famiglie, ma anche alle aziende. Le aziende dell’Economia civile aderiscono con grande serietà al fermo delle loro attività e si stanno attivando in ogni modo per riuscire a salvaguardare la salute dei lavoratori e della cittadinanza.A fronte di un impegno diffuso e sofferto e del costo economico che tante aziende dovranno pagare nei prossimi mesi, come portavoci di un tessuto sano di imprese civili e sociali, constatiamo che l ...
    Inviato in data 28 mar 2020, 07:43 da Cultura della Pace
  • Meglio la Salute Emergenza Coronavirus: necessario un nuovo modello di difesa e sicurezza. Più investimenti per la salute, meno spese militariSul sito www.serenoregis.org l'appello di Rete della Pace e Rete italiana per il Disarmo per rivedere la distribuzione di un Paese che è alle prese con una vera emergenza sanitaria. Le spese militari devono essere tagliate per far posto alla saluteL’Italia e il mondo intero stanno affrontando la gravissima emergenza sanitaria derivante dalla pandemia di coronavirus COVID-19, forse la più grande crisi di salute pubblica (e non solo) del dopoguerra per i paesi ricchi e industrializzati. Rete della Pace e Rete italiana per il Disarmo si uniscono alle voci di vicinanza e compartecipazione ai problemi che ...
    Inviato in data 19 mar 2020, 10:09 da Cultura della Pace
  • La guerra è fin(i)ta Il vergognoso accordo Usa-taleban sul corpo delle donneSul sito www.unimondo.org un articolo di Giuliana Sgrena tratto da Giulianasgrena.globalist.it sull'accordo di pace in AfghanistanL’Onu e diversi studi a livello internazionale sostengono che la presenza delle donne nei negoziati di pace per risolvere i conflitti fa la differenza, non solo per la riuscita e la qualità dell’accordo ma anche per la formazione dell’agenda delle trattative. Purtroppo il contrario di quel che accade in Afghanistan.Le donne sono scarsamente rappresentate nei negoziati dove a prevalere è la forza dei signori della guerra. E non ci si poteva certo aspettare che alle trattative tra Usa e Taleban, in Qatar, partecipassero delle donne! Le ...
    Inviato in data 19 mar 2020, 10:04 da Cultura della Pace
  • Attacco e difesa Militari e virus - Defender Europe 20Da alcuni giorni girano notizie, rilanciate anche da quotidiani, sull’esercitazione militare USA/NATO “Defender Europe 20”, che hanno suscitato allarmismo, sensazionalismo e in qualche caso anche “complottismo”. Per capire davvero di cosa si tratta, abbiamo chiesto a Francesco Vignarca, coordinatore di Rete Disarmo, una nota tecnica, che può essere la base per consapevoli reazioni. “Conoscere per deliberare” è la base di qualsiasi azione nonviolenta, e anche di un buon giornalismo, che è la ricerca della verità. Ringraziamo Rete Italiana per il Disarmo per il lavoro di analisi che svolge, e che condividiamo facendone parte. Il Movimento Nonviolento, anche in condizioni difficili, vuole continuare la propria ragion d’essere: strumento di opposizione integrale alla ...
    Inviato in data 13 mar 2020, 08:30 da Cultura della Pace
  • Don Andrea Gallo ce l'abbiamo noi Don Andrea Gallo, maestro di vitaDopo anni dalla sua scomparsa nel 2013, il nostro ricordo è ancora vivoIncontrare, conoscere e condividere l'impegno e le lotte con il caro Don Andrea Gallo è stato, oltre che una immensa opportunità e responsabilità, un grande insegnamento di vita.Sul sito www.peacelink.it un ricordo di Don Andrea Gallo, prete con gli ultimi di Laura Tussi e Fabrizio CracoliciIl Gallo, come amava farsi, ha speso l’intera sua esistenza per condurre lotte di giustizia sempre vicino agli ultimi, ai fragili e ai dimenticati di questa atroce e feroce società dove il più debole è spesso calpestato e soccombe.Ricordiamo il giorno in cui l’abbiamo incontrato a Cinisello Balsamo ...
    Inviato in data 13 mar 2020, 08:22 da Cultura della Pace
  • Siria, ancora guerra UNHCR: dopo 9 anni di tragedie, resilienza e solidarietà, il mondo non deve dimenticare i siriani in fugaSul sito italiano la situazione siriana oggiQuando la crisi in Siria è ormai entrata nel suo decimo anno, il popolo siriano continua a essere vittima di una tragedia immane. Da quando il conflitto è iniziato nel marzo 2011, uno ogni due uomini, donne o bambini sono stati costretti, spesso più di una volta, alla fuga. Oggi, quella siriana è la popolazione rifugiata di dimensioni più vaste su scala mondiale.Anno dopo anno, il popolo siriano ha dimostrato incredibili capacità di resilienza. Nonostante la maggior parte dei rifugiati presenti nei Paesi limitrofi viva al di sotto della soglia di povertà, fa tutto ...
    Inviato in data 13 mar 2020, 08:09 da Cultura della Pace
  • "La guerra fa milioni di vivi" - Alessandro Bergonzoni Afghanistan, salute mentale e il lungo strascico della guerraSul sito www.unimondo.org Anna Toro ci spiega cosa lascia la guerra dopo la morte provocataAll’indomani del traballante accordo di pace tra Talebani e Governo – già squarciato dall’attentato del 6 marzo di matrice Daesh – l’Afghanistan si trova ad affrontare un’altra crisi più nascosta, ma dagli effetti devastanti: quella psichica e psicologica. Il paese ha assistito a circa 40 anni di violenza, con 19 anni ininterrotti di conflitto a seguito dell'invasione degli Stati Uniti nel 2001, e la salute mentale di milioni di afghani ne è uscita distrutta: secondo i dati governativi, più della metà della popolazione, compresi molti sopravvissuti alla violenza legata al conflitto ...
    Inviato in data 13 mar 2020, 08:05 da Cultura della Pace
  • Rifiutati dal virus della guerra Migranti, ancora emergenza ai confini dell'Europa. No all'indifferenzaSul sito www.caritas.it Caritas presenta la situazione dei rifugiati dalla guerra e respinti dai confini europei  Quanto sta accadendo alle frontiere esterne dell’Unione Europea è inaccettabile e non deve restare nell’indifferenza. Migliaia di persone stanno cercando disperatamente di attraversare il confine turco, ma al di là trovano i militari greci a sbarrare la loro strada. Inoltre le ultime violenze nella Provincia di Idlib (Siria) stanno ulteriormente aggravando la crisi umanitaria, con 900.000 nuovi sfollati che da dicembre 2019 hanno lasciato le proprie case. Le immagini che giungono in queste ore ci mostrano ancora una volta il volto peggiore dell’Europa: donne e bambini caricati dalla ...
    Inviato in data 6 mar 2020, 08:19 da Cultura della Pace
  • Nonviolenza è competenza Le otto competenze chiave di cittadinanzaNonviolenza, intercultura e lotta ai pregiudizi sono nella Raccomandazione europeaScarica l'allegato a questa pagina web con l'infografica delle otto competenze chiave trasversali per la scuola. Le competenze di cittadinanza sono state riconosciute come competenze da valutare nell'esame di Stato. Riportiamo stralci dalla recente Raccomandazione europea.Nel sito www.peacelink.it le competenze per una buona cittadinanza. C'è la nonviolenzaOtto competenze chiave per la cittadinanzaIn questa pagina web trovate in allegato un'infografica con le otto competenze chiave di cittadinanza individuate dal MIUR (vedere il documento originale). Scaricate l'allegato e date un'occhiata all'originale. E' bene portare nelle scuole tali competenze di cittadinanza e discuterne: l ...
    Inviato in data 20 feb 2020, 09:26 da Cultura della Pace
  • Apocalisse La scienza dominante ha un’alternativa?Nel sito www.serenoregis.org Antonino Drago, grande esperto di Difesa Popolare Nonviolenta e Premio Nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro" analizza un testo di Lanza del Vasto Sono passati cinquant’anni da quando ho letto come l’unico discepolo occidentale di Gandhi (oltre Mirabehn), Lanza del Vasto (LdV) ha interpretato Apocalisse 13, dove due Bestie dominano l’umanità intera. Egli ci ha visto nelle la Scienza e la Macchina. (Lanza del Vasto: I quattro flagelli, (orig. 1959), SEI, Torino, capitolo 1, § 27). Sono rimasto impressionato dalla fedeltà della sua interpretazione alla mia esperienza interiore di studioso della Fisica; e soprattutto dal segno di servitù che le due Bestie impongono sulla fronte di ...
    Inviato in data 20 feb 2020, 09:20 da Cultura della Pace
  • Appello «Fuori la guerra dalle nostre vite!» Sul sito www.serenoregis.org l'appello dei portuali genovesi… per una giornata di iniziativa nazionale (la data – da confermare – è il 12 febbraio)Nei mesi scorsi, nel porto di Genova, una mobilitazione partita dai lavoratori del porto ha impedito l’imbarco di materiale bellico diretto in Arabia Saudita e destinato alla guerra in Yemen. Analoghe manifestazioni a sostegno del blocco del traffico di armi si sono tenute in altri porti europei (Le Havre e Marsiglia, ancora prima a Bilbao) contro le navi della compagnia saudita Bahri, che rifornisce d’armi e mezzi militari tutto il Medio Oriente.I venti di guerra però non si sono fermati come dimostrano benissimo gli sviluppi drammatici legati ...
    Inviato in data 6 feb 2020, 07:28 da Cultura della Pace
  • Dritto per dritto La palestra di Mohammed Alì a New York apre ai ragazzi di stradaSul sito www.unimondo.org un articolo di Claudio Arrigoni tratto da Corriere.it sulle attività di una palestra di boxe unicaSu quel ring ad allenarsi è salito Mohammed Alì. Leggenda. E la lista potrebbe continuare con altri che lo sono altrettanto. Tipo Jake LaMotta, che poi si chiamava Giacobbe, papà giunto a New York da Messina, il «Toro Scatenato» raccontato in un film epico da Martin Scorsese e Robert De Niro. E ancora Roberto «Mani di Pietra» Duran, altro immigrato, lui da Panama. E Larry Holmes, Hector Camacho, Julio Chavez, Tommy Hearns. Anche italiani o italo americani, come Vito Antuofermo e ultimamente Paulie Malignaggi. Ci ...
    Inviato in data 30 gen 2020, 09:06 da Cultura della Pace
  • Diritto vero Governi il diritto non il drone assassinoSul sito www.aadp.it Raniero La Valle commenta le parole del papa rivolte agli AmbasciatoriNel discorso rivolto agli ambasciatori, come all’inizio di ogni anno, il papa ha evocato, per scongiurarlo, “un innalzamento dello scontro” in atto tra l’Iran e gli Stati Uniti, ma ha anche introdotto un tema che finora è stato assente nel dibattito internazionale, e che noi pensiamo sarà invece determinante nel futuro per rispondere alla crisi della condizione umana sulla terra.Papa Francesco ricordando lo spirito e le finalità con cui furono fondate 75 anni fa le Nazioni Unite, ha osservato come “il sistema multilaterale”, fondato cioè sul rapporto internazionalistico tra gli Stati, privo di “un ...
    Inviato in data 25 gen 2020, 08:56 da Cultura della Pace
  • Bambini in carcere Madri e bambini in carcere: una mostra che fa riflettereSul sito www.unimondo.org un articolo di Anna Toro sulla situazione dei bambini in carcere con le loro madriBambini che giocano su un prato verde, abbracciano le loro madri sullo sfondo di un finto castello, sorridono guardando in su con i loro occhi grandi e bellissimi. Dalle fotografie – tante, colorate, tutte diverse – il contesto non si capisce. Perché gli alti muri, il filo spinato, o l’uniforme blu scuro degli agenti della polizia penitenziaria sono stati lasciati volutamente fuori dall’obiettivo. Siamo infatti in carcere, a Roma, nella sezione Nido della Casa circondariale femminile di Rebibbia, e le foto di cui parliamo sono state scattate dalle detenute stesse ...
    Inviato in data 25 gen 2020, 08:44 da Cultura della Pace
  • Tensione in Medio Oriente: il comunicato del M.i.r. Non rassegniamoci alla guerra, non collaboriamo al maleSul sito www.serenoregis.org il Comunicato Stampa del Movimento Internazionale della riconciliazione, Premio Nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro, con la sua allora Presidente, Hedi Vaccaro Frehner nel 1992Mentre nei giorni scorsi ci scambiavamo gli auguri per un felice anno 2020, in Libia e in Iraq i signori che hanno interesse a continuare le guerre, hanno buttato benzina sul fuoco, innalzando il rischio di una guerra fuori controllo, nel Medio Oriente e nel Mediterraneo orientale.In Libia le parti in conflitto aumentano le azioni belliche per una vittoria militare, mentre gli stati che hanno interessi petroliferi e strategici, anziché spingerle al dialogo per una soluzione pacifica duratura, sostengono Haftar ...
    Inviato in data 9 gen 2020, 08:44 da Cultura della Pace
  • Altra finanziaria Rapporto Sbilanciamoci! 2020 “Come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace, l’ambiente” Sul sito www.controfinanziaria.sbilanciamoci.org una proposta di una finanziaria altra e possibileIL CORAGGIO DI UN’ECONOMIA DIVERSA. 102 PROPOSTE PER CAMBIARE L’ITALIA Scheda di sintesi del Rapporto Il nostro Rapporto 2020 contiene la Legge di Bilancio che vorremmo. Con le 102 proposte che abbiamo elaborato, delineiamo una diversa idea di economia, di spesa pubblica, di modello di sviluppo. Per Sbilanciamoci! è necessario un salto di paradigma, un’inversione di rotta rispetto alle politiche di questi anni. Servono forti investimenti pubblici per un vero Green New Deal, capaci di produrre qualità ambientale e sociale. Sono fondamentali politiche redistributive che intacchino privilegi, rendite ...
    Inviato in data 12 dic 2019, 09:07 da Cultura della Pace
  • Proposta seria Quanti F-35 tagliare per salvare gli operai ILVA? I nove miliardi per salvare Taranto sono stati appena dirottati sull'acquisto dei nuovi F-35. Ma le campagne di riconversione delle spese militari in spese di pace non hanno mai incluso l’ILVA nelle proposte di riconversione.La classe operaia - alleata con cittadini, ecologisti e pacifisti - potrebbe bloccare il riarmo.Sul sito www.peacelink.it un articolo di Alessandro Marescotti sulle proposte per aiutare i lavoratori dell'IlvaL’ILVA E LA TERZA LEGGE DELLA STUPIDITA’Una bambina di Taranto ha scritto: “Vergognatevi per tutto quello che ha fatto l’Ilva, gli altri bambini stanno in ospedale per colpa dell’Ilva brutta. Ecco perché dovete vergognarvi tanto”. Sua mamma: ”Mi ...
    Inviato in data 6 dic 2019, 08:42 da Cultura della Pace
  • Clima da cambiare Cop 25, il sud del mondo chiede ascolto: «Siamo i più colpiti» Sul sito www.serenoregis.org un articolo di Marinella Correggia, tratto da il manifesto, sulla conferenza per il clima di MadridL’icona dei giovani mobilitati per il clima ha toccato terra ieri a Lisbona. Greta Thunberg, accolta con entusiasmo da autorità e popolazione, alle decine di attivisti che l’attendevano al suo arrivo al porto ha annunciato che andrà a Madrid alla Cop 25 – e alla manifestazione del 6 dicembre – per portare «le voci delle prossime generazioni, in particolare quelle del sud del mondo, perché siano ascoltate». «I paesi devono mettersi «dalla parte giusta della storia – ha aggiunto -, e dobbiamo tutti fare molto di più di quello ...
    Inviato in data 6 dic 2019, 08:38 da Cultura della Pace
  • Ecco il bando della Borsa di Studio "Angiolino e Giovanni Acquisti" Borsa di Studio "Angiolino e Giovanni Acquisti"Ecco il bando della nuova edizione della borsa di studio, da quest'anno dedicata anche a Giovanni Acquisti, altro biturgense decisivo per la storia sociale della città di Sansepolcro. Comunicato stampa dell'Associazione Cultura della Pace e del Comune di Sansepolcro che entra a pieno regime nell'organizzazione L’Associazione Cultura della Pace e il Comune di Sansepolcro, Assessorato alla Cultura, comunicano con soddisfazione la pubblicazione del nuovo bando della Borsa di Studio dedicata alla nonviolenza, intitolata, da questa edizione, a Angiolino e Giovanni Acquisti. La vita e l’impegno di Angiolino Acquisti saranno così riscoperte insieme alla vita e all’impegno di suo figlio, Giovanni che tanto ha dato al contesto sociale ...
    Inviato in data 21 nov 2019, 08:26 da Cultura della Pace
  • Con i curdi cosa fare? Presupposti e azioni per il sostegno al popolo curdo Sul sito www.serenoregis.org un articolo di Angela Dogliotti sulla situazione in KurdistanLo Statuto delle Nazioni Unite, nate nel 1945 dopo le decine di milioni di morti delle due guerre mondiali, all’Art.1 così recita:I fini delle Nazioni Unite sono:1. Mantenere la pace e la sicurezza internazionale, e a questo fine: prendere efficaci misure collettive per prevenire e rimuovere le minacce alla pace e per reprimere gli atti di aggressione o le altre violazioni della pace, e conseguire con mezzi pacifici, e in conformità ai princìpi della giustizia e del diritto internazionale, la composizione o la soluzione delle controversie o delle situazioni internazionali che potrebbero portare ...
    Inviato in data 14 feb 2020, 08:49 da Cultura della Pace
  • Clima cambiato Al fuoco, al fuoco! E nessuno accorre...Sul sito www.unimondo.org un articolo di Anna Molinari racconta il senso del cambiamento del climaE’ un inferno. E’ un inferno stare bloccati nel traffico, è un inferno perdere le persone che si amano, è un inferno un compito pesante che ci viene affidato in ufficio, è un inferno una torrida giornata estiva. Quante volte lo diciamo? Quante volte, senza farci caso, ognuno di noi per le proprie ragioni, si sente prigioniero di un girone dantesco? Per abitudine, perché ormai è entrato nel linguaggio comune, perché ci piace esagerare, perché non ce la facciamo più. Lo diciamo spesso.Poi però si vedono video e immagini come quelle degli incendi di questi ...
    Inviato in data 14 feb 2020, 08:50 da Cultura della Pace
Post visualizzati 1 - 60 di 60. Visualizza altro »



Comments