New‎ > ‎

Comunicato Stampa

pubblicato 30 lug 2018, 10:36 da Cultura della Pace
La nonviolenza di Padre Paolo Dall'Oglio
Posizionati i dipinti di Riccardo Antonelli e Roberto Lanari, raffiguranti la nonviolenza, nel Monastero di San Salvatore di Cori (Latina) fondato da Padre Paolo Dall'Oglio


L’Associazione Cultura della Pace, informa che, in occasione del quinto anniversario del rapimento di Padre Paolo Dall’Oglio, missionario per il dialogo interreligioso e Premio Nazionale “Nonviolenza” nel 2016, una propria delegazione si è recata al Monastero di San Salvatore di Cori (Latina) dove è attiva la Comunità “Al Khalil”, fondata dallo stesso Padre Paolo Dall’Oglio, per posizionare i dipinti di Riccardo Antonelli e di Roberto Lanari che hanno costituito il Premio Nazionale “Nonviolenza” e il Premio Nazionale “Cultura della Pace-Città di Sansepolcro” nel 2016, così come voluto dalla famiglia Dall’Oglio.

Ad accogliere la delegazione insieme alle due monache presenti nella comunità, Padre Jacques Mourad, amico e collaboratore di Padre Paolo, che subì a sua volta il rapimento da parte dell’Isis. Durante l’incontro è stato ricordato l’impegno di Padre Dall’Oglio per il dialogo tra le religioni e le ragioni politiche, economiche e religiose che hanno portato la Siria alla guerra e alla distruzione. Padre Jacques ha ricordato i mesi del suo rapimento, dal quale ebbe la fortuna di fuggire insieme alle tante persone che con lui erano state sottratte all’affetto dei familiari.


Mesi duri di prigionia, ma, ha sottolineato Padre Jacques, meno duri delle condizioni carcerarie del regime di Assad. Una lotta del terrore, giocata in Siria, una guerra che ha visto e vede contrapporsi USA, Russia, Turchia, Iran, Iraq e Arabia Saudita per spartirsi posizioni di potere in Medio Oriente. Padre Jacques ha ricordato come la guerra sia strumento inefficace per la risoluzione dei conflitti e quanto sia importante evitare di ricreare le medesime condizioni che hanno determinato la nascita del terrorismo.

I dipinti sono stati posizionati all’interno del monastero, così come voluto dalle sorelle di Padre Paolo e dai conduttori di Caterpillar, Sara Zambotti e Massimo Cirri, vincitori del Premio Nazionale “Cultura della Pace-Città di Sansepolcro” che vollero rendere omaggio a Padre Paolo Dall’Oglio, donando il loro premio al medesimo monastero.

Comments