New‎ > ‎

E' arrivata la bandiera di Capitini

pubblicato 31 ago 2021, 10:24 da Cultura della Pace   [ aggiornato in data 31 ago 2021, 11:52 ]
A Sansepolcro l'originale bandiera della Pace
In occasione della XV Edizione del Premio Nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro" 

La bandiera di Aldo Capitini, esposta davanti alla Resurrezione di Piero della Francesca con i responsabili del Coordinamento per la Pace di Umbertide, Montone e Lisciano Niccone, con Elisa Celicchi, Presidente dell'Associazione Cultura della Pace e con Leonardo Magnani (foto di Riccardo Lorenzi)

In occasione della XV Edizione del Premio Nazionale “Cultura della Pace-Città di Sansepolcro” e nel 60° anniversario della prima marcia della Pace, Perugia-Assisi, la città di Sansepolcro, in collaborazione con la Fondazione Aldo Capitini e con il Coordinamento per la Pace di Umbertide, Montone e Lisciano Niccone, espone presso il Museo Civico, la prima bandiera della Pace creata da Aldo Capitini.

E’ un evento straordinario che premia il trentennale impegno della nostra città in favore della Cultura della Pace. A 60 anni da quella prima marcia della pace, alla quale Sansepolcro era già presente, la bandiera, tenuta tra gli altri da Aldo Capitini, Giovanni Arpino, Arturo Carlo Jemolo, Renato Guttuso e Italo Calvino è a Sansepolcro, unica città in Italia a poter esporre in questo anniversario l’autentica bandiera della pace.

Per Sansepolcro è un grande onore ospitare la tela dei nonviolenti anche per lanciare un messaggio di pace in un momento storico dove si mostra evidente l’incapacità della guerra a risolvere i conflittiQuesta bandiera è a Sansepolcro, Città della Cultura della Pace, per sottolineare il legame di questa comunità con l’insegnamento di Aldo Capitini e con la nonviolenza, quale metodologia per la risoluzione dei conflitti. E' esposta vicino alla Resurrezione di Piero della Francesca, perché, come il dipinto, è simbolo di recupero, di salvezza e di rinnovamento. Con gli stessi colori usati da Piero della Francesca lancia un messaggio chiaro: la resurrezione e la nonviolenza sono parti della medesima storia.

La bandiera è visibile dal 1° Settembre 2021 al 23 Settembre 2021 a quanti visiteranno il nostro museo

Comments